Jump to content

valerio

Utenti
  • Content count

    525
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About valerio

  • Rank
    Advanced Member

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.cucinacasa.altervista.org
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Location
    sorrento
  • Interests
    cucina,sport,libri e tanto altro
  1. vebbè allora aspetto che li prepari così mi fai sapere che ne pensi!!
  2. No davvero pochi istanti poiche le fettine erano già di per se piuttosto sottili.
  3. No problem hai fatto benissimo
  4. Ciao a tutti!!! Vi sono mancato almeno un pochino. Scusate ma gli impegni erano davvero pressanti, riuscivo a malapena a pubblicare sul mio blog, cercherò di essere più presente. Nel frattempo per farmi perdonare.... vi posto la ricettuzza che ho preparato la settimana scorsa per degli amici a cena. La ricetta per 4 persone: 8 fette di petto di pollo 8 fette di mortadella 100gr. di latte salvia 1 scalogno grande curry farina 00 sale pepe olio vino bianco Distendere le fette di petto di pollo e farcirle con le fette di mortadella, quindi aggiungere anche le foglie di salvia fresca. Avvolgere le fette fino a creare gli involtini che dovrete fermare con degli stuzzicadenti o del cotone. Infarinare leggermente gli involtini e metterli da parte. Nel frattempo tritare finemente lo scalogno e soffriggerlo per alcuni minuti in padella finchè non imbiondisca, quindi aggiungere gli involtini e lasciarli rosolare rigirandoli di tanto in tanto per creare una colorazione uniforme. Aggiungere quindi circa 1 bicchiere di vino e coprire. Lasciar cuocere per circa 15 minuti, dopodichè aggiungere sale, pepe, curry e dopo alcuni minuti il latte. Lasciar cuocere per ulteriori 10 minuti a fiamma moderata e senza coperchio. Quando gli involtini saranno completamente cotti ed il sugo si sarà addensato a creare allora il nostro piatto sarà pronto. Impiattare gli involtini e buon appetito.
  5. valerio scialla

  6. zeppole di San Giuseppe

    Sembra molto simile a quello indicato dalla freccia, forse ancora un po' più largo
  7. zeppole di San Giuseppe

    Si esiste il beccuccio dei sacchi a poche fatto proprio per creare l'effetto. Vuoi che ti mandi la foto del beccuccio, non ho ben capito!!!
  8. zeppole di San Giuseppe

    Esattamente la stessa, solo che invece dell'olio c'è il forno, ma non cambia di una virgola, almeno io faccio cosi.
  9. Buongiorno a tutti qualche giorno fa è stato il 19 marzo, festa del papà, ma in questa particolare occasione anche San Giuseppe ed infine il compleanno di mio padre. Dovete sapere che dalle mie parti il nome Giuseppe è molto diffuso e siccome in famiglia ne conosciamo tanti, abbiamo fatto una sovrapproduzione di zeppole di San Giuseppe. La nostra versione è quella fritta ma esiste anche quella infornata che preferisco di gran lunga. Gli ingredienti per circa 30 zeppole: • 500 ml di acqua • 450 gr. farina • 100 gr. di burro. • 10 uova (7 intere e tre tuorli) • 1 pizzico di sale • 500 ml. crema chantilly • amarene Riscaldare l'acqua in una capiente pentola, quindi aggiungere il burro ed attendere che si sciolga. Quando l'acqua arriverà al punto di ebollizione (ma non dovrà bollire!!!) aggiungere la farina in una sola volta e mescolare energicamente finché non sarà completamente amalgamata, generando un impasto liscio ed omogeneo. A questo punto è necessario continuare a mescolare energicamente finché l'impasto non si stacchi completamente dal fondo della pentola. Una volta che l'impasto sia pronto toglierlo dalla pentola e trasferirlo nell'impastatrice dove andranno aggiunte le uova. L'impasto così ottenuto dovrà essere lavorato finché tutte le uova non saranno assorbite e l'impasto abbia assunto la consistenza di una crema Scaldare in una pentola abbondante olio, la cottura delle zeppole potrà incominciare quando l'olio risulterà bollente. Per la zeppola vi consiglio di ritagliare dei riquadri di dimensione 15x15 di carta oleata e tramite il sacco a poche creare la zeppola sul foglio in modo da non aver difficoltà nell'immergerla nell'olio bollente. La zeppola sarà cotta quando avrà raddoppiato il volume e risulterà dorata. Quando le zeppole saranno completamente fredde, decorarle con la crema chantilly preparata in precedenza e delle amarene. La crema è simile alla chantilly, ha una base di crema pasticcera alla quale si è aggiunto il 50% di panna.
  10. mezze maniche al coccio

    grazie a tutti, questo è di sicuro il mio piatto preferito!!! @Sibilla: Di solito come fai tu è di grande effetto perchè ognuno ha il suo bel pescetto qualche volta lo faccio anche io, non c'è niente da fare 'o cuocc è sempre spettacolare!!!
  11. mezze maniche al coccio

    gentilissimo!!
  12. Oggi è il 17 marzo, una data importantissima per chi come me è, e si sente italiano. Oggi non voglio certo fare polemica, perché per quello ci sono gli altri giorni, e poi non sono certo il tipo, voglio solo fare gli auguri al mio amato Paese ed a tutti i suoi abitanti con il mio piatto preferito. Tanti auguri Italia!!! Gli ingredienti per 4 persone per le linguine alla gallinella (detto anche coccio): 1kg di gallinella 280 gr. di mezze maniche 15 pomodorini pachino olio evo pepe timo prezzemolo vino bianco aglio Soffriggere l'aglio in una capiente padella insieme ad i pomodorini, dopo qualche minuto aggiungere la gallinella ed il vino bianco. . Una volta che il vino è evaporato regolare di sale, pepe e timo coprire e lasciar cuocere per circa 25 minuti. Nel frattempo cuocere le mezze maniche finché non saranno al dente. Quando la gallinella sarà completamente cotta, spinarla e mettere al caldo i tranci ricavati. Scolare le mezze maniche ed aggiungerle al sugo in padella completando così la cottura. Aggiungere il prezzemolo tritato ed impiattare la pasta guarnendo con i tranci di gallinella
  13. torta biscuit all'arancia

    Ti ringrazio, e facci vedere le foto
  14. vellutata di carote

    ciao a tutte scusate se ho un po latitato , ma oggi è stata proprio una giornataccia. A domani
  15. pesche

    grazie carissima, sono contento che ti piaccia anche la mia versione
×