Vai al contenuto

Recommended Posts

Eccola nel suo splendore! Appena pulita dopo l'arrivo dal Portogallo. Rame battuto (un tempo a mano)

20180429_102955.jpg

due semisfere che si uniscono con un giunto e che si possono chiudere "ermeticamente" con due ganci  laterali.

20180429_103008.jpg20180429_154806.jpg

 

E' il precursore della pentola a pressione, in quanto la tenuta e' abbastanza efficace.

20180429_184625.jpg

La mattina dopo risplendeva al sole. Non ho resistito e l'ho subito messa alla prova

20180501_063600.jpg

 

Non e' la ricetta tradizionale, anche perche' come tutti i piatti "compositi" di ricette tradizionale ne esistono millanta (penso solo al tipico Brodetto Marchigiano, la zuppa di pesce che cambia ricetta di spiaggia in spiaggia da Pesaro fino a S. Benedetto); ma Cary, fresca della sua visita a Cascais, mi ha confermato che e' comunque a norma. Ho volutamente tralasciato un ingrediente fondamentale: il Chorizo; ne va messa una parte tritato e una parte a rondelle saltate in padella. Ma per motivi dietetici, abbiamo rimosso questo ingrediente. Ed il piatto ha solo un poco di olio iniziale, il resto e' salutare. Pero' un po' di peperoncino lo abbiamo messo, per dare un kick al sugo.

Io poi ho portato a tavola un ingrediente che ho aggiunto solo io e dal nome mooolto promettente :ammikk:

m.jpg

 

 

 

Salto la parte iniziale: soffritto di aglio e cipolla, pomodoro a dadini, alloro, peperoncino e poi aggiunta di quadrotti di peperoni rossi e gialli (una ricetta tradizionale chiede per la salsa Lisbona, fatta frullando un peperone arrostito e spellato con aglio e olio, ma mi piaceva l'idea di sentire i pezzetti di peperone). Aggiungo tre bicchieri di brodo di pesce e faccio restringere finche' e' densa.

a.jpg

Messa da parte la base faccio la spesa di pesce.

Hanno aperto al pubblico un grossista di pesce e sono andato a vedere: ottima scelta, servizio eccellente e non bisogna comprare a quintali.

Ho preso Capesante, gamberetti, gamberi, un filetto di Halibut, delle vongole Littleneck ... 

 

b.jpg

 

Si inizia: apro la Cataplana e verso dell'olio nella metà di destra. 

c.jpg

 

quando e' caldo aggiungo l'aglio e lascio imbiondire

 

d.jpg

 

poi le vongole

 

e.jpg

 

mia aggiunta, ma ci sta bene: olive taggiasche denocciolate

e1.jpg

 

 

copro con meta' della base di pomodoro, verso un bicchiere di vino bianco e uno di brodo di pesce,

f.jpg

 

poi aggiungo i filetti di halibut. Chiudo e faccio andare per 10 minuti. Questo e' il primo strato.

g.jpg

 

 

Apro i ganci ed e' la volta dei gamberi, di prezzemolo e rondelle di cipollotti, che rimarrano un po' croccanti senza essere aggressivi (altra mia variante rispetto a cipolla)

h1.jpg

 

via per 5 minuti a fuoco vivace col secondo livello.

Poi arriva il terzo strato finale: le tenere Capesante

l.jpg

Mescolo bene per farle sprofondare nel sugo

l2.jpg

e richiudo per l'ultima volta

 

n.jpg

 

ultimi 5 minuti di attesa ed ecco la verifica del risultato

 

l3.jpg


 

A TAVOLA!

p.jpg

Quando si apre si sprigiona un profumo inebriante...

q.jpg

 

Una zuppa saporosa, ma al tempo stesso delicata; si sente l'identita' dei singoli componenti

 

r.jpg

 

Visto che, sempre per motivi di prova bikini, abbiamo lasciato via i crostoni di pane grigliato e sfregato con aglio, mi arrangio coi gusci delle vongole...:grin:

 

 

 

s.jpg

l1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Slurp slurp ma..le vongole non lasciano andar la sabbia? 🤔🤔

Ottimo aspetto 👏👏👏😋😋😋😋

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Queste no, sono pulite; se le prendo in italia le metto in un colino appoggiato in una pentola piena di acqua salata in frigo e loro lasciano scendere la sabbia sul fondo. E' un metodo comodo e in un'ora sono pulite

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, in effetti era l'ultima cena che cucinavo a mia moglie prima di partire... ci si vedra' a fine giugno, che viene col figlio qui in Italia:fischio:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×