Jump to content

Pomodorina

Utenti
  • Content count

    4,534
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Pomodorina

  • Rank
    Advanced Member
  • Birthday 08/20/1984

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Location
    Torre del Greco

Recent Profile Visitors

1,178 profile views
  1. Mostaccioli malfatti

    Leggendo mostaccioli ho pensato si trattasse di un dolce......poi ho ripensato "Yog che fa un dolce??!!!" .....e invece sono le pennette! Ottimo riciclo-recupero!!!! Dol: più veloce della luce!
  2. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Certo Stells! manda e vediamo se ti posso aiutare
  3. auguri Iside 1986 e Roxina

    Anche se in ritardo....tantissimi auguri!
  4. Pulini batte Anita 42 a 32

    Buon Compleanno Pulini!!!!
  5. ..e come ogni anno, oggi è di Yog il compleanno!!

    Caro Yog, scusami per il ritardo!!! Ti faccio tantissimi auguri per il tuo compleanno, sei l'admin più specialissimo del mondo!!!
  6. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Grazie ragazze, faccio quello che posso, mi piacerebbe potervi aiutare di più. Dulci: ottima scelta!
  7. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Da consumatori dobbiamo fidarci dell'onestà dei produttori e di quello che dichiarano in etichetta...
  8. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Cilia, non penso di poterti dire qual'è migliore o peggiore , può dipendere da vari fattori, e anche per lo stesso marchio si possono avere oli migliori o peggiori. L'ultima volta che ho assaggiato le miscele di oli comunitari di Carapelli e Bertolli, che forse sono i marchi che più si trovano nei supermercati, si sentiva la prevalenza di olio spagnolo diciamo della "tipologia più economica", ma non per questo con difetti. Mi è capitato invece ultimamente di assaggiare il Carli "Delicato" che pure è una miscela di oli comunitari e mi ha piacevolmente stupito, in quanto si tratta di un buon blend. Poi, tutti i marchi conosciuti producono anche linee 100% italiano e DOP/IGP con prezzi superiori naturalmente. Bisogna partire dal presupposto che in ogni tipologia di bottiglia c'è olio extravergine di oliva, che è tale perchè ha determinate caratteristiche chimico fisiche e organolettiche previste dalla legge. Poi bisogna leggere l'etichetta, valutare il prezzo che può essere un indicatore dell'origne e qualità del prodotto, e provarlo per vedere se incontra i nostri gusti. Io potrei suggerire, considerando che non si può spendere una fortuna, di utilizzare le miscele di oli comunitari per cucinare, ed un prodotto italiano (o spagnolo, o greco) di qualità più alta per condire a crudo le insalate, minestre e zuppe, formaggi, carne e pesce. Forse meglio di me, può aiutare quest'articolo di Luigi Caricato: Scelta dell'olio - Luigi Caricato
  9. tanti auguri Loremar

    Buon Compleanno!!!!
  10. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Si Dulci, proprio come per il vino, anche se, in Toscana, oltre all'olio Chianti Classico Dop, Lucca DOP e Terre di Siena DOP, i produttori della regione hanno richiesto ed ottenuto il marchio Toscana IGP per l'olio prodotto nella regione (è stata la prima regione ad organizzarsi per averlo, tra un pò lo avranno anche la Calabria e la Sicilia). Qui c'è l'elenco di tutti gli oli DOP/IGP italiani con i relativi disciplinari di produzione : MIPAAF olio Io penso che sia importante guardare anche a ciò che mangiamo con un atteggiamento un pò critico, serve per non farci prendere in giro! Allora se si cerca un prodotto certificato, bisogna prima informarsi sui produttori, e su internet si riesce a fare tranquillamente........ ma poi è importante anche assaggiare e guardarsi intorno...... Ieri ho letto che il prezzo dell'olio a Andria è sceso a 5,80\Kg, magari stanno iniziando a ridimensionarsi......
  11. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Gli oli sono supercontrollati, tutti gli organi ispettivi (NAS, repressione frodi, guardia forestale...) fanno continuamente campionamenti nei supermercati per controllare i prodotti.....bisogna fidarsi dell'etichetta e del proprio gusto!
  12. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    per le zone precise ci sono i marchi dop, , origine Italia ti fa capire che quel prodotto è stato ottenuto seguendo le norme comunitarie e nazionali (che talvolta sono più stringenti di quelle europee).
  13. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Si dol è quella..."campagna 2013-2014" Speriamo che i prezzi non aumentino tantissimo...per ora c'è ancora prodotto dell'anno scorso, solitamente la nuova campagna si inizia ad imbottigliare all'anno nuovo...
  14. L'ANNO NERO DELL'OLIO ITALIANO

    Ho capito il bollino blu é relativo al marchio IGP, il rosso al DOP che sono marchi che garantiscono l'origine del prodotto in quanto per la sua produzione si segue un disciplinare di produzione. Con quel bollino non solo il prodotto è italiano ma viene da una specifica zona geografica del paese.
×